Introduzione

L'obiettivo di Meto2o è quello di aiutare il prossimo a raggiungere la miglior vitalità possibile, attraverso il controllo degli unici fattori che in effetti dipendono solo ed esclusivamente da noi: nutrizione ed esercizio fisico.

Il fondatore di questo metodo di allenamento è Luca Ottino, che ha dedicato la propria vita allo studio e all'applicazione delle scienze motorie.

tutta genetica
trainer in un giorno

Meto2o nasce dopo una lunghissima serie di esperienze di vario genere, dagli atleti professionisti ai centri di riabilitazione, da preparare giocatori e giocatrici per competizioni internazionali a lavorare nelle palestre con persone semplicemente appassionate di fitness: proprio da quest'ultima esperienza è partito il progetto Meto2o, che trova la sua realizzazione perché nell'ambito del fitness e del benessere se ne sentono davvero di cotte e di crude, si dice tutto...e il contrario di tutto, creando una confusione incredibile nelle persone che si affidano agli "istruttori" i quali, nella maggior parte dei casi, sono personale sottopagato e molto spesso poco formato.

A questo proposito, Meto2o non sarà un sito dove ci sono tabelle di allenamento e consigli nutrizionali: di siti del genere se ne trovano a centinaia sul web, non avrebbe granché senso aggiungerne uno in più!

Qui potrete trovare, se lo vorrete, un MODUS VIVENDI e il relativo MODUS OPERANDI, con contributi di professionisti di assoluto valore e persone molto competenti in materia: Amici e contributi

L'unione fa la forza...e soprattutto, ricordiamoci che non esiste il concetto di GIUSTO e SBAGLIATO, ma esiste e sempre esisterà il concetto di PIÙ o MENO ADATTO ai nostri obiettivi ed alle nostre esigenze!

esperti di allenamento

Buona navigazione su Meto2o!

LA STORIA DELLA CULTURA FISICA e DELL'ALLENAMENTO

L'inizio della moderna scienza dello sport si registra all'incirca nella stessa epoca della nascita della medicina: infatti, il padre della medicina Ippocrate visse a cavallo tra il V ed il IV secolo a.C. e il più grande atleta dell'antichità, Milone da Crotone (vincitore di 7 Olimpiadi), visse a cavallo tra tra il VI ed il V secolo a.C.
La storia di Milone da Crotone è tramandata da tutti coloro che sono profondamente appassionati di cultura fisica: molte fonti affermano infatti che questo straordinario atleta (corridore e lottatore) si allenasse portando a spalle il proprio animale, un vitello regalatogli cucciolo quando Milone era poco più che un fanciullo. Milone iniziò a sollevarlo e portarlo in braccio, poi a spalle, lanciandolo in alto e giocando come si fa con bambini e cuccioli. Il vitello cresceva, Milone anche...fino a quando il vitello diventò adulto, e Milone a forza di praticare quotidianamente questi sollevamenti aveva sviluppato una forza quasi sovrumana: molti "cronisti sportivi" dell'epoca narrano che Milone vinceva gli incontri di lotta sollevando senza alcuna fatica i suoi avversari!

Milone
​Arnold Schwarzenegger

Con l'andare del tempo, la scienza ovviamente si è evoluta fino ai giorni nostri: i princìpi dell'allenamento sportivo rimangono tuttavia fondati esattamente su questa filosofia: addirittura, il leggendario Arnold Schwarzenegger afferma che bisogna praticare 50 trazioni alla sbarra ogni giorno:"Non puoi affermare di aver terminato un allenamento prima di aver completato 50 trazioni alla sbarra", esercizio che lui (e mi sento di aggiungere non solo lui) ritiene decisivo per uno sviluppo armonioso di forza e funzionalità di tutta la parte alta del corpo.
Ad esempio, la definizione che CrossFit ci fornisce per quanto riguarda il massimo livello raggiungibile nella pratica perfetta di movimenti ginnastici è quella di virtuosismo, cioè "fare le cose ordinarie in modo straordinario": questa abilità si ottiene solo ed esclusivamente attraverso la pratica e l'allenamento quotidiano, dedicato ed attento.

Un esempio che mi è sempre stato molto a cuore è quello di Pete Sampras, leggendario fuoriclasse del tennis anni '90 vincitore di 7 tornei di Wimbledon, 5 Open degli Stati Uniti e per 6 stagioni consecutive numero 1 della classifica mondiale. Egli aveva un servizio letale, il miglior servizio della storia del tennis: si allenava servendo a bersaglio 100 colpi sopra ai 200 km/h, tutti i giorni. Colpisco il bersaglio, ma la velocità è di 197 km/h? Non conta. Servo a 220 km/h ma non ho colpito? Non conta. Ecco come il servizio di Sampras sia preso ad esempio ed insegnato nelle scuole di formazione per allenatori di tennis in tutto il mondo ancora oggi, sebbene l'atleta abbia smesso di giocare nel 2003!

Pete Sampras
Vogliamo un altro esempio? Il numero 1-bis (perché definirlo numero 2 per molti è riduttivo) della NBA, Kobe Bryant.

Provate ad ascoltare questo contributo sulla "Mamba Mentality"...
Jay Williams SUB ITA
https://www.facebook.com/nbafellas/videos/1460529230708453/
Jay Williams ENG

...e chiudiamo con una storiella che è sempre molto, molto attuale
qui riportata in un noto spot pubblicitario degli anni '90:

Eventi

  • Le problematiche dell'appoggio del piede: quali ortesi e quali esercizi - valutazione, trattamenti abilitativi, rieducativi e preventivi
    18-19 gennaio 2014

    Meto2o tiene la parte chinesiologica con il fondatore Luca Ottino, che descrive parte del metodo di valutazione globale del soggetto; successivamente Cristina Chiri espone una relazione sulla parte relativa agli esercizi propri della rieducazione del piede.

Partners

Contatti

Per info, curiosità, approfondimenti o entrare a far parte del team non esitare a contattarmi!

Nome: Luca Ottino
Cell: (0039)­ 3346148186
Mail: luca.ottino@meto2o.it